giovedì 16 aprile 2009

domenica 28 settembre 2008

venerdì 26 settembre 2008

Creare un nuovo post



(Scarica questo argomento in formato testo)

sabato 6 settembre 2008

Menu Impostazione

Conoscere alcune opzione del menu “Impostazioni”















Il menù impostazioni è formato da 8 voci

1. Generale
2. Pubblicazione
3. Formattazione
4. Commenti
5. Archiviazione
6. Feed sito
7. Email
8. OpenID
9. Autorizzazioni

Molte opzioni potranno essere capite meglio non appena diventeremo blogger più esperti e all’inizio è bene cambiare poco. Le impostazioni dipendono anche da esigenze personali che possono variare da persona a persona.
Vediamo alcune di quelle più importanti.

Generale
Contiene le impostazioni essenziali e alcune delle più importanti. Non cambierei nulla.

Pubblicazione

Da qui si può decidere se passare dal nostro dominio di secondo livello ad uno di primo personalizzato. Per esempio da http://formazioneblog2008.blogspot.com/ a www.formazioneblog2008.it

Formattazione

Contiene le impostazioni che influiranno sull’aspetto e la leggibilità del blog (numero dei post da mostrare, data, lingua, ecc.).
C’è da cambiare il fuso orario ed impostarlo sul nostro (Roma).
Consente anche la creazione di un post modello da utilizzare nel blog 8richiede un minimo di conoscenza di HTML)

Commenti

Consente di gestire i commenti dei lettori. Molto importante l’opzione “Chi può fare commenti?”. Di solito per sua natura i blog sono aperti al contributo di tutti, quindi di io consentirei a chiunque la possibilità di lasciare commenti. In tal caso è indispensabile attivare anche la moderazione dei commenti (più sotto) inserendo il nostro indirizzo email, in modo da evitare sgradite sorprese (inserirla anche per ricevere una notifica di un commento).
Un’altra opzione di sicurezza è la “verifica parole per i commenti”, meglio conosciuta come captcha. Per evitare lo spam poiché costringe al commento solo gli esseri umani in grado di digitare una stringa di testo di sicurezza.
Da qui si può anche personalizzare il Messaggio del modulo dei commenti inserendo un testo a nostro piacimento che il commentatore troverà prima di digitare il commento.

Archiviazione

Gestisce la frequenza di archiviazione dei post e assegna o meno un link permanente ad ogni post. Consiglio di lasciare l’opzione attivazione pagine di post.

Feed sito

Consente la distribuzione dei contenuti del blog tramite feed RSS, ci torneremo più avanti. Per ora lasciare così.

Email

Qui si può inserire gli indirizzi email per poter leggere gli aggiornamenti del blog tramite posta elettronica e gestire l’indirizzo di posta elettronica tramite il quale pubblicare contenuti nel blog.

OpenID

Per usare OpenID, basta iscriversi ad un apposito sito che offre il servizio. Vi verrà dato quindi un indirizzo del tipo http://claimid.com/mionome, che è tutto quello che vi servirà d’ora in avanti per accedere ai siti che supportano OpenID.
Vediamo il funzionamento con un esempio. Voglio accedere ad uno o più siti che supportano OpenID: nel form che richiede nome utente e password, trovo anche una casella con il marchio di OpenID (lo vedete grande qui accanto). Invece di scrivere uno username ed una parola chiave (che magari faccio fatica a ricordare in mezzo alle centinaia di altre), mi basta inserire il mio indirizzo web di OpenID (nell’esempio sopra http://claimid.com/mionome).
Verrò a questo punto indirizzato al servizio di OpenID al quale mi sono iscritto, e sarà lì che effettuerò l’accesso. Questo permette di doversi ricordare solo i parametri del proprio servizio OpenID per avere accesso a tutti i siti che usano il sistema.

Con Blogger o altro hai già un OpenID senza saperlo!
Sei iscritto a Blogger? A Flickr? Technorati? Wordpress.com? Beh, in questi ed altri casi, hai già un account OpenID che puoi usare! Visto come è semplice? In generale è il link alla tua pagina su questi servizi, ad esempio il blog http://formazioneblog2008.blogspot.com è anche una identità OpenID valida!

Autorizzazioni

Altro menù molto importante. Che consente di gestire autori e lettori del blog.
Il creatore è l’Amministratore, ad esso possono essere affiancati altri Autori che possono anch’esse scrivere nel blog. In pratica un blog può essere gestito in equipe, da più persone.
Le impostazioni di lettura consentono invece di restringere la visione del blog ad un gruppo ristretto di persone (una cerchia selezionata o gli autori), di trasformarlo da pubblico a privato.


(Scarica questo argomento in formato testo)